Posted by Laura F.@PDR | Architettura, Case private, Travertino

L’ architetto svizzero Gus Wüstemann ha scelto per il progetto di pool house sul Lago di Zurigo materiali come cemento grezzo, rovere e travertino per le pareti e i rivestimenti dei pavimenti.
pietre-di-rapolano-travertino_Two-Verandas-by-Gus-Wustemann
La scelta delle materie prime è essenziale per ogni progetto. In questo caso il progettista ha ricercato materiali che potessero definire spazi con superfici autentiche e di carattere.
Per esempio la struttura in cemento armato della casa dà un senso di massa di volume, anche se il calcestruzzo è un progresso nella storia dell’architettura di pietra, è ancora una pietra e ne conserva le caratteristiche proprie del materiale.

lago_costruzione_architettura_Two-Verandas-by-Gus-Wustemann_I due edifici sono posizionati a diversi livelli di un terreno in pendenza. Al livello inferiore si trova la piscina e il “padiglione” aperto. Il calcestruzzo domina le pareti della casa invece la facciata è rivestita in legno.

dezeen_Two-Verandas-by-Gus-Wustemann_ss_8

Le camere sono situate al piano terra , mentre una sala cinema , la palestra e la cantina sono situate nel seminterrato.

Two-Verandas-by-Gus-Wustemann_travertine_floors_

L’ interno e l’esterno sono uniti , le finestre sembrano scomparire e l’interno diventa uno spazio esterno coperto. Inoltre gli spazi nei vari livelli sono illuminati grazie ad ampi lucernari. 
dezeen_Two-Verandas-by-Gus-Wustemann_ss_15

Il progetto punta molto sui materiali, il calcestruzzo è un volume che viene disegnato per creare uno spazio modulare attraverso le zone di luce che danno quella sensazione di leggerezza.  Tutta la casa ha luci indirette che creano una tipica atmosfera .

 

Commenti

comments

Both comments and pings are currently closed.