Una struttura che sembra un’acropoli, un’omaggio alla civiltà romana e al mondo classico.

Uno spazio che sembra illimitato e dunque infinito poichè si perde nell’orizzonte del mare di Cadice che sta davanti.

Questo è il progetto dell’architetto spagnolo Alberto Campo Baeza ,  “House of the Infinite” una casa su due piani con piscina a sfioro sul tetto.

pietre di rapolano architettura infinita cadice baeza

L’architetto per questo progetto ha utilizzato il  travertino romano per richiamare le radici storiche della città di Cadice, ed ha configurato la residenza come un acropoli dal fascino monumentale, un progetto destinato a durare nel tempo.

Dal piano di copertura di 20×36 metri, nudo, semplice e aperto su tutti i lati come se fosse un molo, si gode un panorama mozzafiato sull’Oceano Atlantico.

pietre di rapolano baez architecture house of the infinite

Al di sotto si trova lo spazio abitativo su due livelli, nella parte superiore si trovano un soggiorno con lucernario circolare e la zona pranzo, nella parte inferiore stanze comuni e camere.

Uno progetto stupendo che utilizza il travertino chiaro per il suo forte richiamo alla classicità e per il suo fascino senza tempo.

pietre di rapolano casa infinita baez architect cadice project

Commenti

comments

Both comments and pings are currently closed.