Lo scorso ottobre Apple ha presentato la nuova veste del negozio di Regent Street a Londra firmato da Foster + Partners. Il negozio è stato il primo in Europa nel 2004 ed è stato rinnovato seguendo la nuova immagine e approccio dell’azienda.

Come nell’Apple Store di San Francisco, progettato dall’architetto britannico, si pone maggiore enfasi sulla comunità e sull’intrattenimento. Questo nuovo layout sarà poi adottato da tutti i negozi più importanti.

Un elegante negozio di produzione di formaggi a Vienna, Lingenhel, una tradizionale Käserei, è un luogo del cuore per tutti i gourmet della città.  Lo spazio inserito in un palazzo storico nel centro di Vienna ospita un negozio, un bar, un ristorante e l’antico caseificio. La ristrutturazione dello spazio perciò è stata una sfida complessa e importante per lo studio viennese Destilat.

interni in mamro bianco e nero yves saint laurent parigi negozio

Il flagship store di Parigi di Saint Laurent è stato il primo ad essere progettato da Hedi Slimane quando è diventato direttore creativo della prestigiosa casa di moda.

Situato sulla Avenue Montaigne vicino agli Champs-Élysées, il negozio di Saint Laurent ha una ispirazione Art Déco con utilizzo di materiali di lusso come il marmo in più colori e dettagli in barre di ottone nichelato.

the line concept store interni

The Line negli Hamptons è una casa da sfogliare, come un catalogo tridimensionale dove ogni oggetto è in vendita. The Line è infatti un nuovo approccio di vendita al dettaglio che espone come in una casa, pezzi di artigianato, prodotti scelti di designer affermati o emergenti e prodotti di bellezza il tutto collocato in un contesto intimo e immersivo. Dopo le location di New York e Los Angeles ha di recente aperto anche un base negli Hamptons arredata con un mix di moderno e vintage, rustico e glam.

Il negozio di Seul di Givenchy situato nello shopping district di Gangnam-Gu, si presenta come una scatola nera ispirata all’Optical Art firmata dallo studio milanese Piuarch che ha creato per il flagship una scenografica facciata in acciaio lavorato e vetro.

L’edificio si sviluppa per 400 metri quadri su quattro livelli che ospitano le linee uomo, donna e accessori.

Dell’Obagi Skin Health Institute la cosa che più colpisce è sicuramente la maestosa parete esterna in travertino chiaro. Un elemento che caratterizza fortemente l’esterno ma anche gli spazi interni di questo edificio opera dello studio Horst Architects che ha affrontato la sfida di questo progetto.

Uno studio di architettura è un laboratorio, è un luogo dove arte e tecnica si fondono.
L’Oustudio di Firenze ne è un magnifico esempio.
In mezzo ad una confusione incredibile, testimonianza di una attività in continuo fermento, emergono i colori di abbozzi di quadri dipinti su ogni materiale, modelli a grandezza naturale di oggetti di design, pezzi di lampade smontati, circuiti elettronici da cui fuoriescono fili, lampadine, led di ogni colore.