abitazione-buenos-aires-cemento-travertino-rivestimenti

FSY House è un progetto firmato dallo studio Remy Arquitectos in una zona alla periferia di Buenos Aires che si affaccia su una piccola laguna e su un campo da golf.  Una struttura moderna pensata per una coppia che privilegia gli spazi di relax e living destinati ad accogliere i numerosi parenti e amici. 

interni minimali loft a roma palazzo storico

“Apostoli Loft” è un piccolo loft di 57 metri quadri situato all’ultimo piano di un edificio storico di Roma. Originario del 1644 e firmato dall’architetto Mattia de Rossi, allievo del Bernini, l’edificio è poi stato ristrutturato nel 1719 da Alessandro Specchi (architetto famoso per la scalinata di Piazza di Spagna realizzata in collaborazione con Francesco De Sanctis).

Nel 2013 l’architetto d’interni Alessandro De Sanctis è stato incaricato di aggiornare lo spazio e dargli un aspetto contemporaneo per adattarsi alle esigenze moderne.

interni soggiorno loft new york dieter vander velpen

Una giovane famiglia proprietaria di un loft nella zona di TriBeCa a New York ha scovato in rete i progetti dello studio di Dieter Vander Velpen architetto di origine belga dallo stile minimale e pulito e lo ha scelto per realizzare interni dall’atmosfera newyorkese ma con un tocco europeo.

Lo spazio, acquistato direttamente da un artista che viveva lì dagli anni ’70 era totalmente aperto con una camera da letto separata ma con molti elementi interessanti e di valore: ampie finestre, ambienti luminosi, soffitti alti e una vista mozzafiato del One World Trade Center.

Lo studio Wolf Architects di Victoria in Australia ha progettato la ristrutturazione di un’imponente villa a Los Angeles. L’intervento nel segno del lusso e dello stile contemporaneo è stato completato nel 2014.

Il sito in cui si trova l’edificio è pianeggiante anche se la zona circostante è relativamente collinosa, il terreno inizialmente era il risultato della combinazione di due lotti, uno ospitava l’abitazione originaria e l’altro era il terreno adiacente precedentemente utilizzato come campo da tennis.

interni minimali hans verstuyft attico anversa

L’architetto Hans Verstuyft dello studio omonimo ha progettato gli interni di uno splendido attico situato in una delle due torri firmate da David Chipperfield sul porto di Anversa.

Le due torri Westkaai a destinazione residenziale sono affacciate proprio sul lungomare dello storico quartiere di Eilandje, un intervento che fa parte della riqualificazione del molo occidentale dell’area di Kattendijkdok ad Anversa.

rio de janeiro villa piscina esterni in travertino

La ristrutturazione di una casa situata in un quartiere elegante di Rio de Janeiro in Brasile firmata dallo studio Gisele Taranto Arquitetura prevede ampio uso di travertino.

L’edificio ubicato in un’area animata e vivace è stato influenzato nell’aspetto finale dell’architettura dalla necessità di controllare rumori e suoni.

Lo studio CVDB Arquitectos ha recentemente completato la progettazione di un museo dedicato agli arazzi ad Arraiolos, piccola cittadina a circa un’ora di distanza da Lisbona, in Portogallo.

Questa struttura si trova nella piazza principale della città famosa soprattutto per i tappeti di lana ricamati ed è ospitato all’interno di un vecchio ospedale.

dominique-perrault-scala-marmo-corrimano-oro-luci-interni-versailles

Lo studio di architettura Dominique Perrault firma il rinnovamento dello storico Palazzo di Versailles dopo aver vinto il concorso internazionale del 2011 per restaurare il padiglione Dufour.

Come spesso avviene quando istituzioni culturali di questa portata si rinnovano l’accento è posto su ambienti di servizio e spazi che completano l’offerta della visita. L’intervento ha infatti riguardato la scalinata che raggiunge l’interrato dove è situato lo shop, la reception al piano terra, il secondo piano con il ristorante dello chef stellato Alain Ducasse e l’ auditorium e le sale conferenze al terzo piano.

Una residenza che si sviluppa su oltre 8.000 mq è House 7 il progetto dello studio Delange Design di Tel Aviv a Rishpon, Israele.

La struttura è semplice e lineare e si configura come due parallelepipedi in calcestruzzo perpendicolari l’uno all’altro che formano come una lettera T e tra di essi sorge un elemento verticale leggero.