piscina con bordi a sfioro rivestita in travertino

Il travertino è un materiale che nasce nell’acqua, dai depositi di carbonati di calcio dell’acqua, ed ha dunque caratteristiche che si prestano all’utilizzo per piscine, sia per i rivestimenti ai bordi che per gli interni.

Tra le sue peculiarità è resistente, non gelivo e anche se bagnato non risulta scivoloso.

In questo progetto di villa in Brasile, nella zona di Uberlandia, progettata dallo studio Aguirre Arquitetura, il travertino è stato utilizzato per pavimentare la piscina e gli interni dell’abitazione.

travertine dream house in singapore

Questa volta ci spostiamo molto lontano addirittura in Malesia dove è stata costruita la “Dream House” opera dello studio Wallflower Architecture +Design di Singapore, la cui cifra stilistica è segnata dall’uso del travertino.

Il progetto è molto semplice e funzionale, gli architetti hanno operato per massimizzare la superficie abitativa e allo stesso tempo lasciare una zona di verde con cui gli ambienti interni potessero dialogare. Si tratta infatti di due blocchi abitativi uniti da superfici di vetro e con una zona esterna di verde e acqua.

Villa Waddel a Fiesole

Theodore Waddell arriva intorno alla metà degli anni sessanta in Italia, dove si laurea in Architettura a Firenze nel 1968.
Per diversi anni esercita la professione di architetto e designer in Italia collaborando con primarie aziende di arredamento.
In quegli anni costruisce quella che probabilmente rimane la sua opera di architettura più importante, che avrebbe potuto lanciarlo, a pieno titolo, nel firmamento delle star dell’architettura mondiale: la sua casa in mezzo al verde delle colline fiesolane.

Una struttura che sembra un’acropoli, un’omaggio alla civiltà romana e al mondo classico.

Uno spazio che sembra illimitato e dunque infinito poichè si perde nell’orizzonte del mare di Cadice che sta davanti.

Questo è il progetto dell’architetto spagnolo Alberto Campo Baeza ,  “House of the Infinite” una casa su due piani con piscina a sfioro sul tetto.

Voglia di estate, di relax e di tuffarsi in una splendida piscina.

Una piscina nel proprio giardino rappresenta un vero paradiso, uno specchio d’acqua che donerà valore alla vostra abitazione.

Nella realizzazione della piscina è molto importante che ci sia in armonia col contesto, dunque la struttura, la forma ed il colore dovranno essere scelti in base al risultato che si vorrà ottenere ed in accordo al paesaggio.

Le forme possono essere molte, più squadrate o irregolari, attualmente la tendenza è di forme regolari, pure e lineari, quasi minimali.

L’uso del travertino per il rivestimento piscine è sicuramente consigliato.

Il travertino è un materiale di origine calcarea che si forma e nasce dall’acqua e nell’acqua.
Leggi come si forma il travertino
Da sempre è utilizzato per la realizzazione di ambienti acquatici come fontane e piscine. Si pensi alle moltissime fontane romane (una su tutte Fontana di Trevi) e alle antiche terme.

Un magnifico appartamento è stato da poco finito in uno dei quartieri più alla moda di Manhattan.
Il quartiere di Tribeca, situato nella zona sud dell’isola, in origine sede prevalentemente di magazzini, è da un po’ di anni diventato uno dei quartieri più prestigiosi e alla moda della città.

Nella campagna intorno a Bolgheri è stata costruita da poco una magnifica villa i cui ambienti esterni sono stati tutti pavimentati in Pietra di Rapolano.
La pavimentazione è stata  è stata realizzata scegliendo una composizione di formati diversi (20×20 – 20×40 – 40×40 – 40×60).