interni soggiorno loft new york dieter vander velpen

Una giovane famiglia proprietaria di un loft nella zona di TriBeCa a New York ha scovato in rete i progetti dello studio di Dieter Vander Velpen architetto di origine belga dallo stile minimale e pulito e lo ha scelto per realizzare interni dall’atmosfera newyorkese ma con un tocco europeo.

Lo spazio, acquistato direttamente da un artista che viveva lì dagli anni ’70 era totalmente aperto con una camera da letto separata ma con molti elementi interessanti e di valore: ampie finestre, ambienti luminosi, soffitti alti e una vista mozzafiato del One World Trade Center.

interni minimali hans verstuyft attico anversa

L’architetto Hans Verstuyft dello studio omonimo ha progettato gli interni di uno splendido attico situato in una delle due torri firmate da David Chipperfield sul porto di Anversa.

Le due torri Westkaai a destinazione residenziale sono affacciate proprio sul lungomare dello storico quartiere di Eilandje, un intervento che fa parte della riqualificazione del molo occidentale dell’area di Kattendijkdok ad Anversa.

rio de janeiro villa piscina esterni in travertino

La ristrutturazione di una casa situata in un quartiere elegante di Rio de Janeiro in Brasile firmata dallo studio Gisele Taranto Arquitetura prevede ampio uso di travertino.

L’edificio ubicato in un’area animata e vivace è stato influenzato nell’aspetto finale dell’architettura dalla necessità di controllare rumori e suoni.

open space contemporaneo a boston interior design dee elms

Un nuovo condominio nel centro di Boston, nel quartiere di Back Bay zona ricca di ristoranti e locali, è caratterizzato da una vista spettacolare e servizi unici come un ascensore privato che porta direttamente dal garage all’abitazione.

Nonostante queste particolari accortezze la residenza mancava di carattere e i proprietari hanno commissionato a Andrew Terrat e Dee Elms il progetto degli interni.

soggiorno lussuoso chicago interni jean louis deniot designer

Il famoso designer parigino Jean-Louis Deniot ha ristrutturato una residenza di Chicago del periodo ante-guerra con dettagli di stile neoclassico, finiture personalizzate e un raffinato gusto europeo.

Chicago è da sempre una città di amanti dell’Europa, in particolare della Francia influenzata dal classicismo della École des Beaux-Arts di Parigi negli anni ’20. Era dunque comprensibile che la coppia proprietaria della residenza in un edificio storico si rivolgesse a un designer e arredatore dall’estetica parigina.

30Nicolas Garzouzi ha scelto di creare un rifugio di montagna nella località sciistica libanese di Faqra. A realizzare il progetto è stato chiamato l’architetto Thierry Lemaire che si occupa di design per marchi come Holly Hunt e FENDI Casa.

La sfida per l’architetto è stata quella di accontentare sia Nicolas Garzouzi, un uomo rigoroso e perfezionista, che la moglie Michèle dallo spirito libero e dalle idee creative. La coppia è titolare della licenza Hermès per il Libano, Michèle lavora anche per la sua impresa familiare, Medco, un importatore e distributore di prodotti petroliferi.

L’abitazione con cinque camere da letto è la realizzazione di un sogno per il proprietario che ha visto la sua città natale distrutta durante la guerra civile del paese durata dal 1975 al 1990.

bagno con doccia e vasca in pietra naturale relax benessere

Una residenza indipendente moderna ed elegante situata in una zona residenziale della periferia di Dublino è l’abitazione di Paddy, partner di Pietre di Rapolano e proprietario del negozio Antica The Stone Gallery, specializzato nel commercio di travertino, marmo e pietre naturali per pavimenti e rivestimenti.

Da esperto e appassionato di pietre la casa non poteva che riflettere questa passione ed infatti il travertino è utilizzato nei bagni e nei pavimenti ed il marmo nei rivestimenti.

Lo studio Hecker Guthrie di Victoria, Australia ha realizzato uno splendido rinnovamento di un edificio vittoriano un tempo destinato a casa di riposo per uomini. Cercando di valorizzare l’eredità storica della struttura, l’edificio è stato “spogliato” per rivelare interessanti e preziosi dettagli storici.

Grazie a questi interventi gli ornamenti originali combinati al nuovo progetto hanno saputo ridare all’edificio lo splendore di un tempo.