interni minimali hans verstuyft attico anversa

L’architetto Hans Verstuyft dello studio omonimo ha progettato gli interni di uno splendido attico situato in una delle due torri firmate da David Chipperfield sul porto di Anversa.

Le due torri Westkaai a destinazione residenziale sono affacciate proprio sul lungomare dello storico quartiere di Eilandje, un intervento che fa parte della riqualificazione del molo occidentale dell’area di Kattendijkdok ad Anversa.

interni minimali hans verstuyft attico anversa

L’intervento degli architetti si è inserito in una fase in cui ancora si stavano completando dei lavori strutturali e pertanto ha potuto interessare l’intera planimetria. In particolare sono state sfruttate le altezze di 4,8 metri focalizzandosi sull’utilizzo della luce naturale e sulla valorizzazione dei suggestivi panorami.  

Lo stile minimale e sobrio tipico di Verstuyft si è declinato in un layout caratteristico rispondente alle esigenze del committente. Il bisogno di privacy unito al desiderio di ricavare una zona studio si combinano alla grande passione del committente per l’arte: una ricca collezione che include lavori di Andy Warhol, Luc Tuymans e Michaël Borremans che doveva essere ospitata e valorizzata nel nuovo assetto.

Gli spazi sono ampi e uniti dall’uso di una palette neutra basata sull’impiego di pietra e legno di noce accostati alle pareti in gesso, a dettagli in metallo e tessuti bianchi.
In particolare l’architetto ha progettato i mobili in legno della cucina – incluso tavolo e sedie – e la parete della biblioteca nel soggiorno anch’essa in noce americano.

Il progetto si basa sul collegamento fra gli spazi in modo da creare una “circolazione” affascinante con panorami sorprendenti. Lo studio, la camera da letto e il bagno per esempio sono consequenziali per creare una zona più intima e riservata.

bagno in pietra interni minimali in attico ad anversa

Il bagno, decorato con una pietra nei toni del grigio e del bianco, è definito da una vasca da bagno centrale da cui è possibile godere di ampie vedute attraverso le ampie finestre da parete a parete.
Unica concessione ai toni chiari sono le rubinetterie in bronzo e le luci utilizzate in tutto l’attico in metalli di toni diversi.

Il risultato finale è un perfetto equilibrio tra stile minimale e calore, capace di creare spazi favorevoli al relax e alla vita privata.

Commenti

comments

Both comments and pings are currently closed.