Non solo rifugi e chalet in legno ma anche bungalow o innovativi edifici realizzati con materiali naturali e caratteristiche di prestazioni ed eco-compatibilità di alto profilo.

Scopri 5 proposte di architettura di montagna adatte ad ogni esigenza e tipo di ospite.

  1. Il tipico cabin di montagna

    Lo chalet di montagna firmato dallo studio d’architettura canadese Scott &Scott rappresenta l’iconico cabin dalla caratteristica forma ad A tipica dello stile anni settanta. Il progetto è stato pensato dallo studio di Vancouver per ospitare una famiglia di appassionati di snowboard durante i weekend invernali. La struttura è realizzata con materiali naturali di provenienza locale come il legno di abete Douglas per esterni, il cedro rosso e il marmo scuro per gli interni. Per saperne di più clicca qui 
  2. Il rifugio dalla vista mozzafiato

    Un piccolo gioiello architettonico nascosto tra le montagne, un rifugio destinato agli alpinisti si avventurano sulle Alpi di Kamnik in Slovenia. Il moderno rifugio, progettato dagli studenti di Harvard con lo studio Ofis Architects è una struttura modulare fabbricata in diverse parti e trasportata in elicottero. Tutto è pensato per valorizzare la spettacolare vista panoramica come la scelta dei materiali, legno per gli interni e vetro per le finestre alle estremità. Per saperne di più clicca qui 
  3. La residenza rustica immersa nella natura

    Un luogo da sogno immerso nella natura, nelle foreste del Montana, è Stone Creek Camp, un progetto realizzato dallo studio texano Andersson-Wise. Con affaccio sul lago si tratta di una residenza integrata nell’ambiente e dotata di tutti i comfort. Un nido rustico con interni realizzati in materiali naturali che hanno il sapore della tradizione. Per saperne di più clicca qui 
  4. L’abitazione moderna con un occhio all’eco sostenibilità

    Il progetto Casa Kofler-Neumair firmato dallo studio Modus nella zona del Sud Tirolo è caratterizzato da un impronta moderna e dall’utilizzo di materiali naturali: pavimenti in travertino, legno di quercia scuro, e gli esterni in stucco striati. Gli ambienti sono luminosi ed eleganti e grande attenzione è data all’ isolamento termico per contrastare e minimizzare gli sbalzi di temperatura, è infatti presente un riscaldamento geotermico e un sistema di raffreddamento per un ridotto consumo di energia. Per saperne di più clicca qui 
  5. Stile scandinavo per il bungalow in basalto

    Un picco bungalow che ricorda una “cabin” con rivestimenti esterni in basalto, progetto dello studio Atelier Oslo. La struttura è immersa nella rigogliosa foresta vicina alla città di Hønefoss in Norvegia. Gli interni dal tipico stile minimale sono candidi e accoglienti. Un ambiente ideale per ammirare la natura circostante. Per saperne di più clicca qui

Commenti

comments