Questo progetto è un piccolo gioiello architettonico nascosto tra le montagne. E’ stato progettato per essere scoperto dagli alpinisti che si avventurano sulle pendici scoscese delle Alpi di Kamnik.

rifugio alpino ofis alpi slovenia

Gli alpinisti che si spingono sul monte Skuta in Slovenia possono trovare rifugio dalle intemperie in questo modernissimo rifugio, un prefabbricato modulare progettato dagli studenti di Harvard con lo studio Ofis Architects. Si tratta di un progetto “impegnativo”, il rifugio è una struttura modulare che è stata fabbricata in diverse parti e trasportata in elicottero al sito.

rifugio alpino slovenia monte skuta ofis architects

I tre diversi moduli singoli sono stati progettati in modo riprendere la sagoma delle cime delle montagne intorno e integrandosi così con l’aspetto visivo delle Alpi. Sono rivestiti con uno strato di metallo sulle pareti e sul tetto che serve per proteggere la struttura dalle condizioni ambientali.

La forma esterna e i materiali sono stati scelti per rispondere alle condizioni estreme della montagna e per valorizzare la vista panoramica.

 

ofis-rifugio-alpino-alpi-slovenia-architettura-montagna-cabin-wood

Alle estremità infatti il rifugio ha un vetro dal pavimento al soffitto che permette di avere una vista mozzafiato sulle Alpi. Il progetto è concepito come un “luogo” pubblico di servizio per gli alpinisti che salgono sulla cima del monte Skuta. Per tutti coloro che hanno bisogno di un riparo infatti il rifugio è dotato di una zona per la preparazione del cibo, di letti a castello per dormire e di un luogo di ritrovo sociale.

skuta-mountain-cabin-ofis-architects-slovenia

Il luogo è anche una meta, un punto di arrivo per gli scalatori che qui possono festeggiare il raggiungimento della cima delle Alpi di Kamnik.
E’ un luogo utile per chi si trova sulle Alpi slovene, dove spesso ci sono forti venti, abbondanti nevicate, e smottamenti pericolosi.

rifugio-alpino-alpi-slovenia-studio-ofis-architettura-montagna

Il progetto è il frutto del lavoro degli studenti della Harvard University School of Design con lo studio Ofis Architects insieme agli ingegneri strutturali di AKT II  che hanno sviluppato e adattato il modulo al sito per garantire che il rifugio fosse adeguato per le condizioni estreme della montagna.

Il bivacco è un tipo di struttura che rappresenta una necessità umana fondamentale, un rifugio, una protezione. La forma esterna e i materiali sono stati scelti per rispondere alle condizioni estreme della montagna e per valorizzare la vista panoramica e allo stesso tempo grande attenzione è stata posta al luogo e all’ambiente in cui doveva inserirsi.

 

Commenti

comments

Both comments and pings are currently closed.