Villa Vittoria, edificio ottocentesco lungo i viali di circonvallazione a Firenze, è da poco sottoposto ad un accurato restauro che ne riporterà le sue strutture, all’antico splendore

Villa Vittoria, restauro interni

L’architetto Andrea Peruzzi, da molti anni impegnato nella progettazione ed il restauro di case di cure ed ospedali, è incaricato dalla proprietà del progetto e della direzione dei lavori.
Scala in pietra con murature in mattoni

Il fabbricato viene costruito presumibilmente tra il 1868 e il 1871, contemporaneamente alla nascita del nuovo quartiere Savonarola, su progetto dell’ing. Valerio Favero per conto della Società Brera per dare lustro alla nuova conformazione della città, che grazie alla demolizione delle antiche mura, lasciava spazio a degli ampi viali sui quali edifici importati avrebbero dovuto affacciarsi

Villa Vittoria, restauro interni, casa di cura a Firenze

Dopo un periodo nel quale l’uso della villa è stato abitativo, si presume che agli inizi del ‘900, esso sia stato trasformato in casa di cura

Ambienti sotto tetto, anch’essi interessati dai restauri in corso

L’ampliamento planivolumetrico determinò una consistenza volumetrica triplicata rispetto all’edificio originario motivata dal cambio della destinazione d’uso da residenziale a casa di cura.

Le scale come si trovano adesso, agli inizi dell’intervento di restuaro

Nel volume aggiunto è presente una cappella absidata, in aderenza con l’edificio confinante. Questo fa supporre che l’artefice di tale trasformazione sia stato un ente religioso con finalità di assistenza sanitaria.

Intonaco parzialmente demolito, lascia scoperta la struttura muraria in pietra

Per un lungo periodo, fino alla fine degli anni novanta, Villa Vittoria  è stata una delle casa di cura della città di Firenze.

Dettagli della scala ottocentesca

Abbandonata al degrado per molti anni, la proprietà attuale, riconducibile al gruppo Fondiaria Sai, ha deciso di riportarla all’antico splendore architettonico, dotandola dei migliori equipaggiamenti e strutture che la moderna medicina richiede.

Villa Vittoria, restauro interni

L’impresa S.I.R.E. Costruzioni SPA di Firenze è incaricata di eseguire i restauri.

Ospedale Villa Vittoria, restauro del 2012

La Pietra di Rapolano, è stata scelta per la pavimentazione di tutti gli ambienti della casa di cura, per le sue caratteristiche cromatiche che la rendono  “la pietra toscana” per eccellenza, per le sue qualità estetiche, e per le sue caratteristiche tecniche che rispondono perfettamente ad essere utilizzata in ambienti ad alto traffico

Commenti

comments

Both comments and pings are currently closed.