interni colori caldi casa ballantyne nuova zelanda

Ballantyne House è un progetto del 1959 del prestigioso architetto neozelandese Sir Miles Warren  e rappresenta appieno lo stile della “Scuola Christchurch” di architettura degli anni 1950.  La corrente ha preso in prestito influenze dal Brutalismo unendole a quelle del design danese e giapponese.

Il progetto rappresenta la prima commissione a carattere residenziale dell’architetto. Il risultato è una casa in stile contemporaneo , ricca di dettagli e finemente costruita. La composizione è molto danese, un quadrato composto da soggiorno, sala da pranzo e cucina ed un’ala lunga che ospita le camere da letto e i servizi.
interni colori caldi casa ballantyne nuova zelandaGli attuali proprietari Kristina Pickford, storico dell’architettura, e suo marito, Michael Wolfe, hanno comprato nel 2009 la casa dalla famiglia Ballantyne e l’hanno accuratamente restaurata riportandola al suo antico splendore. Il parquet è stato restaurato, la cucina aggiornata con elettrodomestici Miele, i bagni con nuove finiture e sono stati installati riscaldamento e aria condizionata.

ballantyne casa nuova zelanda sir miles warren esterni volumi minimali

La casa si trova a 210A Clyde Rd. nel quartiere Fendalton di Christchurch. Negli interni caldi e accoglienti parquetin legno di quercia che va dall’ingresso alla cucina fino al soggiorno e alle camere.  L’abitazione ha una pianta squadrata composta da un lato dal soggiorno con sala da pranzo e cucina e su un ala perpendicolare ospita invece le tre camere da letto.

ballantyne-house-mary-gaudin-interni-interiorI nuovi proprietari Pickford e Wolfe amano il design della metà del secolo scorso e hanno inserito pezzi della loro collezione come la poltrona 2207 Louge Chair di Børge Mogensen 2207 vicino alla stufa e la lampada in ottone del designer finlandese Paavo Tynell che pende sopra il tavolo da pranzo.
interni abitazione nuova zelanda minimale architettura brutaleIl risultato è una casa moderna con all’interno molti mobili su misura che rendono l’ambiente moderno e a misura d’uomo, come ha dichiarato Pickford: “Credo che le case moderne ben progettate siano facili da abitare”.

firenze vyta stazione santa maria novella marmo acciaio

VyTA Santa Margherita bar e caffetteria ha di recente aperto un punto vendita nella storica stazione di Santa Maria Novella di Firenze realizzata negli anni ‘30 dall’architetto Giovanni Michelucci secondo i canoni del razionalismo italiano . Il progetto rappresenta un bell’esempio di come l’estetica architettonica moderna può non solo convivere con strutture storiche ma addirittura l’una migliorare l’altra. Lo spazio di 76 metri quadrati destinato a bar caffetteria e vendita di prodotti da forno, è stato progettato dall’architetta Daniela Colli.

architettura-marmo-vetro-edificio-commerciale-Triptyque

Un’estetica modulata attraverso l’uso di pannelli di marmo bianco e ampie vetrate, è questa la soluzione scelta per un edificio commerciale a San Paolo, Brasile, firmato dallo studio francese-brasiliano Triptyque . L’idea alla base del progetto è quella di creare un contrasto fra l’estetica gelida che contrasta con l’ambiente subtropicale.

piscina in marmo abitazione lusso messico designer diego villasenor

Un progetto spettacolare, Casa Los Cabos, è una creazione firmata dall’architetto Diego Villaseñor Nobel che ha coniugato bellezza, maestosità e mistero.  Diego Villasenor ha lavorato a moltissimi progetti in Messico ma anche in America Latina, Stati Uniti, Caraibi e Golfo Persico. Il suo studio DVA (Diego Villasenor Architecture) ha sede a Città del Messico.

ezequiel-farca-ristrutturazione-interni-esterni-abitazine-messico

La Barrancas House è il risultato del restauro di una casa costruita negli anni Settanta a Città del Messico ad opera dello studio di Ezequiel Farca. La casa non aveva nessun punto di forza ma aveva un grande potenziale nella location. L’architetto ha cercato dunque di creare attraverso la modulazione degli spazi un senso di scoperta e sorpresa grazie anche all’utilizzo di grandi finestre dal pavimento al soffitto in modo da far diventare gli elementi naturali esterni come il bosco e la luce, parte integrante del progetto.

selciato-gigante-irlanda-centro-visitatori-Heneghan-Peng-Architects

Sulla costa nord est dell’Irlanda del Nord in un sito dichiarato patrimonio mondiale UNESCO è stato realizzato un nuovo centro per i visitatori del Selciato del Gigante una attrazione turistica composta da circa 40.000 colonne in basalto ai piedi di una scogliera.
Il sito è sorto ben 60 milioni di anni fa a seguito di una intensa attività vulcanica che provocò la fuoriuscita di basalto fuso.

esterni in rame e vetro lcr architetti francia

Lo studio francese LCR Architectes per una scuola media vicino a Tolosa, nella città di Labarthe-sur-Lèze ha utilizzato per gli esterni un materiale singolare: il rame patinato. Il risultato è un edificio dall’aspetto metallico in cui convivono le “strisce” di vetro con il rame patinato di un intenso tono di marrone che fa riferimento al colore della terra arata del vicino terreno agricolo.